Suggerimenti - "il forbicolla"
istru chiesa.jpg
Alcuni suggerimenti per rendere i modelli visivamente “veritieri”…….
   
1 – Particolare cura nei modelli in cartoncino, va rivolta al taglio dei vari pezzi.
Le parti “dritte” sono facili da tagliare con un taglierino (oppure un “bisturi” con lametta n. 11)
Le parti curve o particolarmente sagomate è meglio tagliarle con una piccola forbicina da cucito.
Le pieghe sono importanti, con un taglierino (provando prima su pezzi di cartoncino di scarto)
si esegue un “mezzo taglio”, cioè si incide leggermente il cartoncino sulla riga di piega, poi si piega.
Dove si incide, la piega risulta verso l’esterno, per una piega inversa si deve incidere sul retro. (conviene provare prima su pezzi di cartoncino per “saggiare” il giusto “peso”da dare alla lama)
 
2 – Tagliati i vari pezzi, bisogna assemblarli fra loro guardando i disegni delle istruzioni.
Usa della colla tipo Vinavil, leggermente diluita con acqua, data con un pennellino su entrambe le parti da attaccare che poi terrai unite con delle mollette da bucato per qualche minuto.
Non esagerare con la colla, vedrai che ne basta poca e data a punti.
 
3 – Usa dei bastoncini di legno incollati all’interno delle costruzioni (spiedini, stuzzicadenti, palette da gelato ecc.) per rendere le strutture più robuste. Specialmente metti dei bastoncini incollati sotto il colmo dei tetti come se fossero travi… ciò li renderà robusti.
 
4 – Quando tutto il modello e assemblato, puoi passare alle finiture.
Ritocca con colori ad acquarello o tempera i bordi di piega e i bordi di taglio.
Per esempio; il tetto, dove il taglio da un antiestetico bordino bianco, con un pennarello di colore grigio o rosso mattone, ripassa il bordo, oppure con il pennellino e gli acquarelli…
Senza dubbio risulteranno delle parti non perfettamente applicate, allora aiutandoti con il pennellino e poca colla diluita, applica le “polveri colorate” (segatura colorata o meglio quelle modellistiche).
 
5 – Secondo l’uso che vuoi poi fare del modello, è molto importante la base di supporto.
In ogni caso è sempre meglio incollare il cartoncino di base su di un supporto rigido e non svergolabile (faesite da 2 mm. – legno, tavoletta di balsa – compensato multistrato leggero –  cartone microonda, quello delle scatole da imballaggio che si butta sempre via, ecc.)
 
6 – Certe parti  hanno una faccia ed un retro, sono contrassegnate da una riga blu centrale e da una freccia curva. Taglia per prima grossolanamente tutto il pezzo, poi incidi leggermente sulla riga blu, piega a 180°, incolla fra loro, poi taglia il pezzo, vedrai che combina perfettamente…
 
7 – Quando sei soddisfatto di aver finito il lavoro, puoi dare una leggera mano con una bomboletta a spruzzo di trasparente sintetico opaco, senza insistere tanto, ciò per rendere omogeneo l’aspetto e rendere il cartoncino impermeabile all’umidità.
 
8 – L’importante per avere un buon risultato, è “non avere fretta”. L’hobby è un passatempo costruttivo per rilassare il corpo, la mente e per realizzare qualcosa di appagante… esponi poi la tua opera, e sentirai i complimenti di chi non “conosce l’arte!”.

materiale per la costruzione

materiale per la costruzione
Materiale occorrente per realizzare
i modelli FORBICOLLA:

un paio di forbicine da cucito
un taglierino,
una riga,
un pezzo di cartoncino spesso
da porre sul tavolo come base di lavoro,
una colla ad acqua tipo vinavil,
oppure di tipo “attaccatutto”…
un penellino per la colla,
delle mollettine...






Se si vuole fare un bel modello
è opportuno a
fine montaggio dare
con una bomboletta di vernice
trasparente opaca una
leggera “mano” protettiva.



Osservare con cura i vari cartoncini, poi ritagliare i vari pezzi...


 
foto costruzione.jpg
tram vari.jpg

gamba foto-1.jpg